Back to site

Anelli da divorzio

Image of Anelli da divorzio

12.00

designer Francesca Valan
in collaborazione con Marco Maturo e Alessio Roscini
----------------------------
"La nostra cultura non ha mai tematizzato la provvisorietà come ricchezza, come fedeltà alla vita e al suo trasformarsi ", e a se stessi, "Anche gli amori perduti rimangono in parallelo con l'amore che stiamo vivendo attualmente" ( Franco La Cecla, LASCIAMI. Ignoranza dei congedi")

Lasciarsi male non è l'unico modo di lasciarsi; la relazione è un percorso difficile che ha bisogno, per non essere troppo doloroso, di essere condotto con amore e con rispetto: e comunque vada a finire la storia si può imparare ad essere sempre grati all’altro per essere stato occasione della propria crescita.
Riuscire a vedere, nonostante la sofferenza, gli errori di entrambi, è utile per impostare migliori relazioni in futuro.
Sulle ceneri di una storia finita ci dovrebbe essere, quindi, sempre gratitudine al posto del rancore.
Questa è la rivoluzione delle regole affettive: un amore senza regole errate del passato, con l’unica regola di non essere più vincolato né all’illusione di un amore perfetto (l’umana capacità di amare è imperfetta e quindi perfettibile all’interno della coppia) né alla disillusione (l’amore vero non esiste ed amare vuol dire necessariamente soffrire).
Separarsi, quindi, è un atto creativo (libertà, novità, avventura, non restare legati al passato), ma nello stesso tempo anche conservativo perché richiede di valorizzare il passato e il partner, qualunque sia l’esperienza fatta insieme, in quanto è stata un’esperienza comunque utile per la crescita reciproca (P.V.)

Gli anelli VENGONO prodotti solo se si c'è un numero significativo di richieste.
Per prenotare la tua coppia di anelli, scrivi a: nontiamerocosipersempre@gmail.com

Sold Out